05 mag 2022

195 visite


Iscriviti alla Newsletter Aliseo


Rimani aggiornato sulle ultime novità!


ISCRIVITI QUI



Ministero del Lavoro | Come si contrasta il fenomeno infortunistico nel PNRR




In Gazzetta Ufficiale è stato pubblicato in questi giorni il Decreto Legge numero 36 del 30 Aprile 2022 al cui interno trovano spazio “Ulteriori misure urgenti per l’attuazione del Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR)”.

Avevamo parlato dell’azione di Governo con questo importante documento in merito alla gestione della sicurezza sul lavoro in questo articolo, ma oggi, con la pubblicazione del Decreto abbiamo la possibilità di approfondire alcuni aspetti chiave che andranno a delineare le azioni di Governo per quanto riguarda la gestione del lavoro sommerso e il contrasto al fenomeno infortunistico.

Articolo 19 – Il Portale Nazionale del Sommerso (PNS)

Viene istituito il Portale unico nazionale gestito dall’Ispettorato Nazionale del Lavoro nel quale andranno a confluire tutti i risultati dell’attività di vigilanza eseguita da INL, INPS, INAIL, Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza riguardo il mondo delle violazioni in materia di lavoro sommerso e legislazione sociale.

Tale portale va ad integrare prima e a sostituire poi tutte le banche dati attualmente esistenti, strumenti con le quali l’ispettorato Nazionale del Lavoro e gli altri Istituti operano, gestiscono e programmano le attività ispettive.

Articolo 20 – Misure per il contrasto del fenomeno infortunistico nell’attuazione del PNRR e per il miglioramento degli standard di sicurezza sui luoghi di lavoro

Particolari novità rispetto a quanto prospettato dallo stesso Ministero prima della pubblicazione in Gazzetta non si registrano, ma è da sottolineare come alcune delle attività previste dal Decreto-legge sono già state attuate da alcuni attori del mondo della sicurezza sul lavoro.

In particolare, INAIL, la quale dovrà promuovere appositi protocolli di intesa con aziende e grandi gruppi industriali impegnati nell’esecuzione dei singoli interventi previsti dal PNRR, ha già siglato un’intesa con le Ferrovie dello Stato che prevede congiunte iniziative per progettare e finalizzare attività a sostegno della prevenzione degli infortuni.

Più nello specifico, la normativa dispone che si realizzino dei programmi straordinari di formazione su salute e sicurezza al fine di qualificare in modo ancor più accentuato le competenze dei lavoratori in tutti quei settori tristemente caratterizzati da un alto numero di incidenti sul lavoro.

Ricerca e sperimentazione dovranno essere al centro di molti progetti come la robotica, esoscheletri, e dpi dotati di sensori.

Dovranno poi essere sviluppati degli strumenti e dei modelli organizzativi avanzati per l’analisi e la gestione dei rischi per la salute e la sicurezza sul lavoro tenendo presente che dovranno essere inclusi quelli da interferenze generate dalla compresenza di lavorazioni multiple.

La comunicazione, poi, sarà soggetto privilegiato dei modelli imposti dal PNRR il quale prevede che vengano realizzate delle iniziative congiunte di informazione e promozione della cultura della SSL.

 

DOCUMENTI DISPONIBILI:

Decreto-legge 30 aprile 2022, n.36 “Ulteriori misure urgenti per l'attuazione del Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR). (22G00049)”

Aggiungi un commento alla notizia





CONTATTACI


Chiamaci allo 0424 38 26 38
o compila il box a lato, ti daremo tutte le
informazioni di cui hai bisogno.





Together for safety necsi group