09 gen 2020

184 visite


Iscriviti alla Newsletter Aliseo


Rimani aggiornato sulle ultime novità!


ISCRIVITI QUI



INAIL | Bando ISI 2019, un altro anno di incentivi per la sicurezza




Anche quest'anno gli incentivi alle imprese per la sicurezza sul lavoro non mancheranno e INAIL, con la decima edizione del Bando ISI, mette a disposizione più di 250 milioni di euro a fondo perduto ripartiti su base regionale.

Finalità

Il fine del Bando ISI che vede la sua decima edizione nel 2019, è quello di incentivare le imprese a realizzare progetti per il miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. A questo si aggiunge la continua incentivazione delle micro e piccole imprese operanti nel settore della prodizione agricola primaria per l'acquisto di nuovi macchinari e attrezzature di lavoro che abbiano intrinseche caratteristiche innovative per abbattere emissioni inquinanti, migliorare il rendimento e la sostenibilità globali nonché del rischio infortunistico.

Destinatari

Possono accedere ai finanziamenti del Bando ISI INAIL tutte le aziende, imprese anche individuali nel territorio italiano iscritte alla Camera di commercio industria, artigianato e agricoltura, oltre che gli Enti del settore terziario per l'asse 2 di finanziamento.

Progetti finanziabili

Sono stati redatti 5 specifici Assi di finanziamento che illustrano quali sono i progetti che possono rientrare nei finanziamenti del Bando ISI INAIL:

  • Progetti di investimento e Progetti per l'adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale - Asse di finanziamento 1 (sub Assi 1.1 e 1.2)
  • Progetti per la riduzione del rischio da movimentazione manuale di carichi (MMC) - Asse di finanziamento 2
  • Progetti di bonifica da materiali contenenti amianto - Asse di finanziamento 3
  • Progetti per micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività - Asse di finanziamento 4
  • Progetti per micro e piccole imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli -Asse di finanziamento 5 (sub Assi 5.1 e 5.2).

Le risorse a disposizione

La ripartizione dei finanziamenti avverrà per regione/provincia autonoma e per assi di finanziamento. Il finanziamento, in conto capitale, è calcolato sulle spese ritenute ammissibili al netto dell'IVA come di seguito riportato:

ASSI 1 (sub Assi 1.1 e 1.2), 2, 3 e 4 nella misura del 65% e con i seguenti limiti:

  • Assi 1 (sub Assi 1.1 e 1.2), 2, 3, fino al massimo erogabile di 130.000,00 Euro ed un finanziamento minimo ammissibile pari a 5.000,00 Euro. Per le imprese fino a 50 dipendenti che presentano progetti per l'adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale di cui all'allegato (sub Asse 1.2) non è fissato il limite minimo di finanziamento.
  • Asse 4, fino al massimo erogabile di 50.000,00 Euro ed un finanziamento minimo ammissibile pari a 2.000,00 Euro.

ASSI 5 (sub Assi 5.1 e 5.2) nella misura del:

  • 40% per i soggetti destinatari del sub Asse 5.1 (generalità delle imprese agricole);
  • 50% per i soggetti destinatari del sub Asse 5.2 (giovani agricoltori).

È comunque da ritenere finanziabile un massimo di 60.000,00 Euro e un minimo di 1.000,00 Euro.

Anche quest'anno per accedere ai finanziamenti si dovranno seguire degli step dettati da INAIL il cui primo è l'invio della domanda che deve essere presentata in modalità telematica direttamente nella sezione specifica del sito INAIL entro la data che sarà pubblicata a fine gennaio direttamente nella sezione dell'Avviso ISI 2019 del sito INAIL.

 

Aggiungi un commento alla notizia





CONTATTACI


Chiamaci allo 0424 38 26 38
o compila il box a lato, ti daremo tutte le
informazioni di cui hai bisogno.