13 lug 2009

575 visite


Iscriviti QUI
ad Aliseo News


La newsletter tecnica
GRATUITA
su salute e sicurezza
nei luoghi di lavoro

ISCRIZIONE



Piano casa: Veneto a sostegno del settore edilizio e dell'edilizia sostenibile




Approvata la Legge n. 14 dell'08 luglio 2009 "Intervento regionale a sostegno del settore edilizio e per favorire l'utilizzo dell'edilizia sostenibile e modifiche alla legge regionale 12 luglio 2007, n. 16 in materia di barriere architettoniche", sul BUR n. 56 del 10/07/2009. Concesse cubature fino al 50% in più, e deroghe ai prg ma con rispetto delle distanze e dei centri storici. Basta permesso a costruire, sarà sufficiente la DIA.

Il Veneto a favore dell'edilizia ma con criterio: no alla cementificazione, sì alla riqualificazione. Questo è l'obiettivo del Piano Casa regionale attuato con la Legge n. 14 dell'08 luglio scorso che prevede aumenti volumetrici per edifici residenziali e produttivi, ma nel rispetto del territorio e con premi per chi costruisce utilizzando la bioedilizia.

Tra i punti salienti evidenziamo i seguenti:

  • Ampliamenti del 20% del volume su edifici esistenti residenziali o no a condizione che siano in aderenza rispetto al fabbricato esistente oppure utilizzando un corpo edilizio contiguo sempre già esistente.
  • Recupero dei sottetti, tranne che in centri storici e aree non edificabili
  • Demolizione e ricostruzione con aumenti fino al 40% per edifici costruiti prima del 1989 e fino al 50% se gli interventi sono oggetto di un piano attuativo.
  • Riduzione degli oneri al 60% ma solo per le prime case.
  • Per iniziare i lavori non servirà più il permesso a costruire ma sarà sostituito dalla DIA corredata di specifica documentazione.
  • Le richieste dovranno pervenire entro 24 mesi dall'entrata in vigore della legge regionale.
  • Gli interventi potranno essere realizzati anche in deroga ai piani regolatori e nel rispetto delle norme statali in materia di distanze.
  • I Comuni dovranno deliberare entro il 30 ottobre come e con quali limiti applicare la normativa; in caso contrario la legge potrà applicarsi ovunque nel territorio, ma solo per la prima casa e con esclusione dei centri storici o di edifici vincolati o in aree particolarmente delicate.

Per ulteriori informazioni contatta
maurizio.ferronato@necsi.it

Aggiungi un commento alla notizia





SIAMO A TUA DISPOSIZIONE

Chiamaci allo 0424 38 26 38
o compila il box a lato.

Ti daremo tutte le informazioni
di cui hai bisogno!