15 mag 2018

75 visite


Iscriviti QUI
ad Aliseo News


La newsletter tecnica
GRATUITA
su salute e sicurezza
nei luoghi di lavoro

ISCRIZIONE



L'efficacia degli interventi per la prevenzione degli infortuni nel mondo dell’edilizia




Nel vasto mondo del lavoro è chiaro che i lavoratori del settore edile sono tra i più esposti a particolari fattori di rischio, qualora si verificasse un incidente, questo potrebbe causare non solo gravi infortuni, ma anche, in alcuni casi la morte.

Oggi prendiamo in esame la revisione sistematica eseguita dal Cochrane Work Group che prende in esame gli studi di valutazione di alcuni interventi per la riduzione o l’eliminazione degli incidenti sui luoghi di lavoro di questo particolare settore.

Lo studio si articola prendendo in esame diverse tipologie di interventi e i loro conseguenti apporti positivi alla sicurezza nel luogo di lavoro.

Dapprima vengon presi in esame gli interventi legislativi, norme cioè che, a livello nazionale come pure a livello di singola azienda, possono avere un effetto positivo iniziale su infortuni fatali e non, ma che tuttavia risultano complicati da mantenere nel tempo. Gli studi che sono stati considerati hanno infatti avvisato uno scarso risultato circa la prevenzione dell’infortunio sia per quanto riguarda questo tipo di interventi sia per quanto riguarda interventi di vigilanza e di formazione.

Ciò che invece porta un interessante limitazione degli infortuni (in particolar modo delle cadute dall’alto) viene evidenziato con gli studi sugli interventi facilitativi, ossia sussidi monetari che vengono concessi alle aziende quali incentivi per il miglioramento della sicurezza. Allo stesso modo risultano efficaci anche interventi multicomponenti, ossia interventi diversificati che fanno uso di campagne per la sicurezza. Queste sono in grado, secondo quanto emerge dallo studio, di ridurre gli infortuni e di sostenere le politiche attive di prevenzione. Questo, però, si registra solo a livello aziendale, mentre per campagne a livello regionale i dati risultano poco soddisfacenti.

Da sottolineare come un intervento complesso quale un programma per un ambiente di lavoro libero dalla droga è stato in grado di ridurre gli incidenti non fatali in modo molto efficace nel primo anno di attuazione, meno negli anni successivi.

Vi è da sottolineare, altresì, che lo studio condotto, benché porti un interessante contributo per la sicurezza sul luogo di lavoro, non è stato attuato con prove di qualità all’altezza del rispetto di alcune norme e regolamentazioni.

C’è però da considerare come segnale positivo il fatto che interventi complessi che siano in grado di coinvolgere attivamente tutta l’azienda, in sinergia con tutti gli altri tipi di interventi, da quelli obbligatori per legge a quelli che il datore di lavoro può attuare di sua iniziativa, possono contribuire in maniere davvero efficace alla riduzione degli infortuni mortali e non in campo edilizio.

Aggiungi un commento alla notizia





SIAMO A TUA DISPOSIZIONE

Chiamaci allo 0424 38 26 38
o compila il box a lato.

Ti daremo tutte le informazioni
di cui hai bisogno!