19 mag 2020

662 visite


Iscriviti alla Newsletter Aliseo


Rimani aggiornato sulle ultime novità!


ISCRIVITI QUI



INAIL COVID-19 | I chiarimenti sulla responsabilità del Datore di Lavoro in caso di infezione professionale




Tema attualissimo quello della responsabilità del Datore di Lavoro nel caso in cui un lavoratore fosse colpito dal virus del COVID-19 durante l'esercizio delle proprie mansioni.

A tal proposito l'Istituto INAIL ha pubblicato un importante chiarimento.

L'infortunio sul lavoro causato da COVID-19, spiega INAIL, “non è collegato alla responsabilità penale e civile del datore di lavoro”.

In che modo allora il Datore di Lavoro risponde di un infortunio simile? INAIL specifica che il Datore di Lavoro è ritenuto responsabile solo nel caso in cui l'infezione di origine professionale è accertata tale conseguentemente alla propria responsabilità per dolo o per colpa. “È utile precisare” sottolinea INAIL “che dal riconoscimento come infortunio sul lavoro non discende automaticamente l'accertamento della responsabilità civile o penale in capo al datore di lavoro.”

I presupposti per l'erogazione dell'indennizzo INAIL per la tutela relativa agli infortuni sul lavoro sono diversi, ed oltre a questi ci sono quelli relativi al riconoscimento della responsabilità civile e penale del Datore di Lavoro il quale, per vedersi riconosciuta questa responsabilità, deve essere in difetto rispetto alle norme di tutela della salute e sicurezza sul lavoro dei propri dipendenti. È importante, come sottolinea INAIL stessa nel suo sito e nell'approfondimento relativo a tale argomento, che tale responsabilità sia rigorosamente accertata attraverso prove di dolo o di colpa dello stesso datore di lavoro.

A proposito delle infezioni professionali da COVID-19 è necessario ritenere che “la molteplicità delle modalità del contagio e la mutevolezza delle prescrizioni da adottare sui luoghi di lavoro, oggetto di continuo aggiornamento da parte delle autorità in relazione all'andamento epidemiologico, rendano peraltro estremamente difficile la configurabilità della responsabilità civile e penale dei datori di lavoro.”

Aggiungi un commento alla notizia





CONTATTACI


Chiamaci allo 0424 38 26 38
o compila il box a lato, ti daremo tutte le
informazioni di cui hai bisogno.