23 ott 2018

308 visite


Iscriviti alla Newsletter Aliseo


Rimani aggiornato sulle ultime novità!


ISCRIVITI QUI



INAIL | Quaderno del giorno: Ponteggi fissi




Continuiamo il nostro excursus sui nuovi quaderni tecnici INAIL per i cantieri temporanei o mobili riportando i contenuti del quaderno dedicato ai Ponteggi fissi dopo che scorsa settimana abbiamo visto quello dedicato alle Scale Portatili.
 

L'utilizzo dei ponteggi come opera provvisionale di servizio alla costruzione è consolidato e diffuso. Essi possono essere impiegati anche come sistemi di protezione collettiva per i lavoratori che effettuano attività in copertura a condizione che, per ogni singola realizzazione e a seguito di una adeguata valutazione dei rischi, venga eseguito uno specifico progetto del ponteggio. Nell'ambito delle tipologie di ponteggio presenti sul mercato sono da preferire i modelli con telaio parapetto con montaggio dal basso. Essi vengono montati dal piano inferiore e garantiscono la massima sicurezza quando il lavoratore sale al livello superiore riducendo drasticamente la possibilità di caduta dall'alto dello stesso durante la fase di montaggio e smontaggio.
 

I ponteggi fissi sono classificati come opere provvisionali di accesso e di servizio costituite da tubi e giunti o da elementi portanti prefabbricati collegati tra loro.

Utilizzati nella realizzazione di lavori edili e di ingegneria civile sono differenziabili in base a:

  • CLASSE DI CARICO indica l'entità del carico di servizio che deve essere considerata sugli impalcati dello stesso ai fini delle verifiche di progetto. Il libretto a corredo del ponteggio indica le Condizioni massime di carico di servizio cioè l'entità del carico e il numero di impalcati da caricare. Esistono 3 classi di carico: Ponteggio da manutenzione, Ponteggio da costruzione e Piazzole di Carico. A queste tre classi, vengono aggiunte altre tre dalla norma  UNI EN 12811-1: 2004.
     
  • ELEMENTI COSTRUTTIVI
    • ponteggi a telai prefabbricati (PTP);
    • ponteggi a montanti e traversi prefabbricati (PMTP);
    • ponteggi a tubi e giunti (PTG)
       

Come scegliere il ponteggio adatto

La scelta del ponteggio da adottare in una specifica realizzazione dipende dai rischi da eliminare e/o ridurre, preventivamente individuati nell'attività di valutazione dei rischi. Essa deve essere effettuata in relazione alla tipologia di lavo razione da fare (manutenzione o costruzione) e alla complessità, all'estensione e alla geometria dell'opera da servire.  Il ponteggio, di conseguenza, verrà scelto in base alle classi di carico, alla tipologia degli elementi costruttivi costituenti lo stesso e a tutti i requisiti geometrici e prestazionali riportati nel libretto d'uso e manutenzione. Esso chiarisce tutte le possibilità di impiego del ponteggio scelto sia in relazione ai carichi che possono essere impiegati sia alle configurazioni geometriche che possono essere realizzate

Per consultare tutta la documentazione del quaderno tecnico visitate questo link

 

Aggiungi un commento alla notizia





CONTATTACI


Chiamaci allo 0424 38 26 38
o compila il box a lato, ti daremo tutte le
informazioni di cui hai bisogno.