23 nov 2021

481 visite


Iscriviti alla Newsletter Aliseo


Rimani aggiornato sulle ultime novità!


ISCRIVITI QUI



COVID | Novità per la gestione dei controlli Green Pass nelle aziende




Nella Gazzetta Ufficiale è stata pubblicata la conversione in legge (con alcune modifiche) del Decreto Legislativo n. 127 del 2021 recante “Misure urgenti per assicurare lo svolgimento in sicurezza del lavoro pubblico e privato mediante l’estensione dell’ambito applicativo della certificazione verde COVID-19 e il rafforzamento del sistema di screening” all’interno del quale troviamo alcune novità, tra cui, appunto, quella sulla gestione dei controlli del Green Pass.

Le modifiche introdotte.

Gli articoli interessati a modifica sono quelli dal 1 al 8 e vengono aggiunti alcuni articoli:

  • Articolo 3-bis relativo alla Scadenza delle certificazioni verdi COVID-19 in corso di prestazione lavorativa;
  • Articolo 3-ter relativo alle Disposizioni urgenti sull’impiego di certificazioni verdi COVID-19 per gli operatori volontari del servizio civile universale;
  • Articolo 3-quarter Relativo a Misure urgenti in materia di personale sanitario;
  • Articolo 4-bis relativo alle Campagne di informazione e sensibilizzazione sulla vaccinazione anti-SARS-CoV-2 nei luoghi di lavoro;
  • Articolo 8-bis relativo alle Disposizioni per lo svolgimento delle attività teatrali in ambito didatti co per gli studenti;
  • Articolo 10-bis con la Clausola di salvaguardia.

Modifica alla gestione dei controlli Green Pass

Una delle modifiche che potranno avere un maggior impatto sulla gestione aziendale dell’emergenza COVID-19 è sicuramente la possibilità per i lavoratori di richiedere di consegnare al proprio datore di lavoro la copia della propria certificazione verde COVID-19 in modo da essere esonerati dai controlli all’ingresso del proprio posto di lavoro per tutta la durata della relativa validità.

Questa possibilità apre sicuramente ad un’importante semplificazione nella gestione dei controlli Green Pass, ma allo stesso tempo spalanca la porta ad acclamate criticità ed ulteriori adempimenti per i datori di lavoro, evidenziando se non altro anche alcune problematiche relative alla privacy.

Il Garante della Privacy si è già mobilitato segnalando agli organi governativi alcuni punti critici relativi proprio alla conservazione del Green Pass da parte del datore di lavoro, così come il trattamento degli stessi dati contenuti nella certificazione verde.

Sarà quindi importante continuare a monitorare la situazione per capire la meglio quali saranno le corrette procedure da seguire per attivare anche questa nuova modalità di gestione dei controlli.

Aggiungi un commento alla notizia





CONTATTACI


Chiamaci allo 0424 38 26 38
o compila il box a lato, ti daremo tutte le
informazioni di cui hai bisogno.