28 feb 2005

1194 visite


Iscriviti alla Newsletter Aliseo


Rimani aggiornato sulle ultime novità!


ISCRIVITI QUI



Finanziamenti per la riqualificazione ambientale di Treviso




La Provincia di Treviso promuove interventi di riqualificazione di aree del territorio provinciale pregiudicate sotto il profilo ambientale. INTERVENTI FINANZIABILI
  • Riqualificazione aree degradate;
  • Ripristino siepi e boschi;
  • Riqualificazione ambiti fluviali e/o lacustri;
  • Itinerari culturali ed ambientali; valorizzazione culturale dell'ambiente. RISORSE DISPONIBILI 300.000,00 Euro, ripartiti tra gli interventi ammessi, fino ad esaurimento delle risorse, sulla base della valutazione di un'apposita commissione dell'interesse pubblico alla realizzazione degli interventi. L'ammissione e la graduazione dei finanziamenti terrà conto della situazione di degrado dell'area e della sua valenza ambientale, del livello di progettazione e del grado di fruibilità pubblica dell'ambito riqualificato. CATEGORIE AMMESSE 1) Enti pubblici; 2) Proprietari delle aree oggetto dell'intervento o progettisti, singoli o associati, muniti di delega scritta dei proprietari, da produrre unitamente all'istanza di finanziamento; 3) Associazioni senza scopo di lucro per interventi sul territorio, muniti di autorizzazione dei proprietari; 4) Studenti universitari e laureati da non più di tre anni; 5) Scuole o classi materne, elementari medie e superiori. TERMINI E SCADENZE Le domande dovranno essere presentate entro il 31 Marzo 2005 all'Amministrazione Provinciale di Treviso, Viale Cesare Battisti, 30, 31100, Treviso. Alle istanze dovranno essere allegati i progetti ed i costi dell'intervento. Il soggetto ammesso dovrà presentare, entro 30 giorni dalla comunicazione del provvedimento di concessione del finanziamento, atto unilaterale d'obbligo sottoscritto su modulo predisposto dalla Provincia e adeguata fideiussione per le eventuali restituzioni. EROGAZIONE DEI FINAZIAMENTI Per i soggetti di cui ai punti 1), 2) e 3) sarà erogato un finanziamento in conto capitale fino ad un massimo del 70% dell'importo previsto per larealizzazione dell'intervento [la percentuale sarà tanto più alta quanto maggiore sarà ritenuto l'interesse pubblico dell'intervento]. L'erogazione del finanziamento avverrà per stati di avanzamento dei lavori. Il primo importo, pari al 30% del finanziamento concesso, sarà erogato a fronte di uno stato di avanzamento dei lavori non inferiore al 30% degli interventi di progetto ed i successivi stati di avanzamento non potranno essere inferiori al 20%. Per i soggetti di cui al punto 4) è previsto un premio 2.000,00 Euro al primo classificato, di 1.000,00 Euro al secondo di 500,00 al terzo; l'Amministrazione si riserva di realizzare gli interventi proposti. Alle classi di cui al punto 5), che proporranno idee meritevoli di accoglimento, sarà erogato un contributo a fini didattici pari a 1.000,00 Euro al primo classificato, 500,00 Euro secondo e 300,00 Euro al terzo; l'Amministrazione si riserva realizzare gli interventi proposti. REVOCHE DEI FINANZIAMENTI E VINCOLI a) Qualora la realizzazione dell'investimento non sia conforme, nel contenuto e nei risultati conseguiti, al progetto presentato ed alle dichiarazioni contenute nella domanda di finanziamento; b) qualora il progetto non venga realizzato entro il termine fissato nel provvedimento di ammissione; c) qualora l'impresa si opponga alle ispezioni disposte dalla Provincia; d) qualora in sede di verifica della documentazione prodotta si riscontrasse l'assenza anche di uno dei requisiti di ammissibilità. [in caso di revoca, anche in misura parziale, del finanziamento, il soggetto beneficiario è tenuto a restituire l'importo percepito maggiorato di un interesse calcolato] Le opere realizzate con il finanziamento non possono essere modificate o distrutte nei dieci anni successivi alla concessione dell'ultima rata di finanziamento. Il soggetto beneficiario è tenuto ad acquisire tutte le autorizzazioni previste per la realizzazione dell'intervento.
  • Aggiungi un commento alla notizia





    CONTATTACI


    Chiamaci allo 0424 38 26 38
    o compila il box a lato, ti daremo tutte le
    informazioni di cui hai bisogno.