Valutazione rischi impianti di processo

Valutazione rischi impianti di processo

MOLTI VARIABILI, UN UNICO RIFERIMENTO

Placeholder

PERCHÉ VALUTARE I RISCHI DEGLI IMPIANTI DI PROCESSO?


Nell'industria di processo si è in presenza di sistemi di produzione che manipolano, trasportano e producono mediante trasformazioni chimico-fisiche quasi sempre irreversibili e secondo un ciclo tecnologico perlopiù a flusso, dove il controllo dei parametri di processo riveste particolare importanza e criticità.

Tali impianti sono tipicamente molto costosi, sia in termini di investimenti iniziali, sia di esercizio e manutenzione. Trattando spesso sostanze che presentano caratteristiche di elevato pericolo, come infiammabilità, esplosività, tossicità, è necessario valutare i rischi su diversi fronti, non solo dal punto di vista antinfortunistico, ma anche dell'impatto ambientale, o ancora dei danni economici che potrebbero conseguire a causa di un evento incidentale.


Valutare in modo integrato i rischi presenti nell'impianto, considerando la presenza di macchine ed attrezzature in pressione, il pericolo di un'esplosione o di un incendio, le conseguenze causate dai prodotti chimici utilizzati o prodotti, ed attuare adeguate misure di riduzione del rischio è l'approccio migliore per garantirne la sicurezza nel modo più completo ed esaustivo.

Grazie al nostro approccio multidisciplinare siamo in grado di seguire l'azienda anche occupandoci di tutti gli aspetti che coinvolgono gli impianti di processo:


IL NOSTRO METODO DI LAVORO


1. Analisi preliminare

Valutiamo lo stato di fatto e definiamo eventuali approfondimenti ed azioni a seguire riguardo la sicurezza degli impianti di processo, sulla base di uno screening e di un esame documentale che affronta i seguenti aspetti:

  • Analisi dei rischi: metodologia adottata (HazOp, LOPA, ...), stato di aggiornamento, esaustività
  • Dispositivi di sicurezza: indipendenza dal sistema di controllo, affidabilità (rispondenza del SIL a quanto richiesto dall'analisi rischi), report di calcolo, procedure di controllo)
  • Rischio esplosione: valutazione zone interne, sistemi di prevenzione, inertizzazioni, dispositivi di sicurezza
  • Protezione dall'esplosione (quando l'evento esplosivo interno non è certamente evitabile): resistenza degli apparecchi e dimensionamento degli eventuali sistemi di sfogo o soppressione, dispositivi di isolamento
  • Attrezzature a pressione: accessori di sicurezza (adeguatezza, dimensionamento, certificazione, affidabilità), esecuzione di verifiche e controlli periodici
  • Documentazione: presenza, stato di aggiornamento e completezza di P&ID, analisi dei rischi, classificazioni ATEX, relazioni tecniche, dichiarazioni di conformità, verbali di verifica, report di calcolo, ...
  • Aspetti gestionali: procedure e istruzioni operative, schede macchina, gestione rischi residui, formazione degli operatori, gestione troubleshooting ed allarmi, ...

2. Analisi del rischio

Analisi dei rischi con approccio semiquantitativo HazOp-LOPA in linea con quanto richiesto per gli impianti di processo.

La metodologia è rivolta all'analisi delle operazioni e dei pericoli di un impianto: per ciascuna fase operativa e/o nodo funzionale, vengono individuati i parametri di processo significativi e le eventuali deviazioni dal normale funzionamento, le cause di tali anomalie, gli effetti locali e sull'impianto, stimando le frequenze di accadimento ed il danno probabile, e quindi il livello di rischio grezzo associato in termini antinfortunistici, economici e di impatto ambientale.

L'applicazione di contromisure, i cosiddetti "strati di protezione" (Layer Of Protection), consentirà di ridurre il rischio a livelli accettabili, al fine di rendere sicuro l'impianto.

L'attività è condotta all'interno di un team formato da personale in possesso delle necessarie competenze e conoscenze tecniche/operative sull'impianto in oggetto e rappresentativo dei vari ambiti di interesse, quali ad esempio progettazione, processo, HSE, conduzione, manutenzione, ...


3. Progettazione e realizzazione interventi di adeguamento

Siamo in grado di progettare e realizzare soluzioni integrate grazie al supporto di Necsi Engineering S.r.l., società del gruppo Necsi che si occupa di revamping, adeguamenti, modifiche e nuove realizzazioni di impianti industriali.

Le nostre competenze sulle varie direttive europee e di ingegneria ci consentono di porre in atto varie contromisure in conformità alle norme applicabili, tra cui:

  • Dispositivi di protezione (rilevamento gas, impianti di aspirazione, ...)
  • Loop di sicurezza (con verifica dei SIL)
  • Calcoli strutturali e dimensionamento dei dispositivi di sfogo
  • Isolamento dell'esplosione
  • Sistemi antincendio

4. Gestione del rischio residuo e formazione

Qualsiasi attività di miglioramento della sicurezza che comporta delle modifiche impiantistiche o operative non può prescindere dalla gestione del cambiamento:

  • Aggiornamento delle procedure/istruzioni operative
  • Aggiornamento dei documenti di valutazione dei rischi e gestione dei rischi residui
  • Pianificazione dei controlli (per assicurare il mantenimento delle condizioni di sicurezza)
  • Formazione documentata degli operatori sui rischi residui e sull'utilizzo della attrezzatura


CONTATTACI


Chiamaci allo 0424 38 26 38
o compila il box a lato, ti daremo tutte le
informazioni di cui hai bisogno.