01 dic 2023

1028 visite


Iscriviti alla Newsletter Aliseo


Rimani aggiornato sulle ultime novità!


ISCRIVITI QUI



INAIL | Aggiornamento delle malattie professionali tabellate e non




La malattia professionale è una condizione patologica contratta dal lavoratore a causa dell’attività da lui svolta. È presente quindi, in questi casi, un nesso causale tra la malattia e l’esecuzione delle mansioni lavorative.

Il rischio può derivare sia dalle azioni professionali che dall’ambiente in cui si svolge l’attività lavorativa.

INAIL si occupa di compensare i danni causati dalle malattie professionali attraverso supporto economico, sanitario e riabilitativo.  Pertanto, è necessario conoscere la differenza tra le malattie “tabellate” e “non tabellate”.

Le malattie professionali tabellate sono elencate nella normativa di riferimento, rappresentata dal DpR n. 1124/1965 e successive modifiche. In questo caso, il lavoratore non è tenuto a dimostrare l’origine professionale della malattia, poiché c’è una presunzione legale di correlazione tra l’infermità e l’attività lavorativa svolta.

Invece, la malattia professionale non tabellata non è presente negli elenchi della normativa. Dunque, il lavoratore deve dimostrare la connessione tra la malattia e l’attività lavorativa per ottenere l’indennizzo da parte dell’INAIL.

Il decreto in questione, è noto come il Testo unico delle disposizioni per l’assicurazione obbligatoria contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali e costituisce la base normativa per l’individuazione delle malattie tabellate.

L’ultimo aggiornamento dell’elenco è presente nel decreto del 10 ottobre 2023, Revisione delle tabelle delle malattie professionali nell’industria e nell’agricoltura, entrato in vigore il 19 novembre 2023.

Per visionare l’elenco aggiornato: https://bit.ly/410CaZ2

Aggiungi un commento alla notizia





CONTATTACI


Chiamaci allo 0424 38 26 38
o compila il box a lato, ti daremo tutte le
informazioni di cui hai bisogno.





Together for safety necsi group