01 dic 2006

1262 visite


Iscriviti alla Newsletter Aliseo


Rimani aggiornato sulle ultime novità!


ISCRIVITI QUI



SENTENZA | Amianto: risarcimento se il danno e' provato




I danni da amianto devono essere dimostrati se si vuole avere diritto all'indennizzo.

La sentenza riguarda il caso di alcuni lavoratori che per anni erano stati esposti all'inalazione da polveri di amianto.

Poiche' la ditta non aveva versato i contributi supplementari all'Inail per l'assicurazione contro l'asbestosi, non avevano maturato anticipatamente il diritto alla pensione ed erano stati costretti a prolungare la permanenza in un ambiente fortemente inquinato.

Per questo hanno chiesto il risarcimento dei danni morali subiti per il turbamento psicofisico dovuto al pericolo di contrarre una malattia mortale.

La Corte ha pero' stabilito che tali danni morali, non potendo formare prova diretta come altri stati psichici interiori, devono pero' essere comprovati da sintomatologie esterne collegabili (come malattie psicosomatiche, insonnia, inappetenza..).

Il solo fatto di essere stati esposti ad un pericolo non rappresenta quindi motivo valido di indennizzo.

Cassazione - Sentenza n. 23719/2006

Aggiungi un commento alla notizia





CONTATTACI


Chiamaci allo 0424 38 26 38
o compila il box a lato, ti daremo tutte le
informazioni di cui hai bisogno.





Together for safety necsi group