11 mar 2015

1456 visite


Iscriviti alla Newsletter Aliseo


Rimani aggiornato sulle ultime novità!


ISCRIVITI QUI



Dalla valutazione alla gestione del rischio: strategie per la salute e la sicurezza sul lavoro




La realizzazione di un concreto e continuo miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza sul lavoro, obiettivo prioritario per il nostro Paese, necessita di un'azione sinergica delle istituzioni, delle aziende, degli esperti, dei lavoratori stessi.

In tale contesto si inserisce l'8° Seminario di aggiornamento dei professionisti Contarp, con l'obiettivo di presentare l'apporto che la Consulenza Tecnica Accertamento Rischi e Prevenzione fornisce, in collaborazione con le altre strutture dell'INAIL, nel sempre più esteso e articolato panorama delle attività dell'Istituto.

Infatti, dal ruolo prevalentemente tecnico di accertamento del rischio, consolidato da decenni di esperienza, la Contarp è oggi in prima linea nell'interpretare le funzioni prevenzionali e assicurative dell'Istituto, interagendo per gli aspetti di competenza tecnica anche con attori esterni all'INAIL.

Nel corso del seminario, aperto con l'intervento di rappresentanti di istituzioni che operano sul fronte della salute e sicurezza sul lavoro, sono state esposte diverse iniziative ed esperienze relative alla valutazione dei rischi, alle buone prassi, alla comunicazione, alle collaborazioni nell'ambito del Polo della salute e sicurezza.

L'INAIL ha pubblicato gli atti dell'8° Seminario Contarp dal titolo "Dalla valutazione alla gestione del rischio. Strategie per la salute e la sicurezza sul lavoro". [Articolo tratto dal sito www.inail.it]

I contenuti della pubblicazione

PRESENTAZIONI ORALI

I Sessione
Dalla valutazione del rischio alle buone prassi

  • Realizzazione di un modello di valutazione del rischio chimico per le merci movimentate nel porto di Ravenna
  • Valutazione del rischio chimico da cromo (VI) per i lavoratori dei comparti della galvanica e della cantieristica navale
  • Indagine sull'esposizione al rischio vibrazioni in agricoltura nella provincia di Foggia
  • Sistemi di rilevazione in tempo reale per la valutazione dei rischi nei cantieri di scavo di gallerie
  • La prevenzione direttamente in cantiere con l'unità mobile Inail-CPT della Valle d'Aosta
  • Studio dei movimenti ripetuti nelle attività di igiene urbana nelle aziende dei servizi ambientali e territoriali
  • Sviluppo e risultati di una metodica computer assistita per l'analisi approfondita di eventi infortunistici lavoro correlati
  • Buone prassi per lo svolgimento in sicurezza delle attività subacquee di Ispra e delle agenzie ambientali

II Sessione
La comunicazione del rischio

  • Il Software CO&SI - il calcolo dei costi della non sicurezza
  • Dalla carta al web 2.0: come cambia la comunicazione del rischio
  • Sensibilizzazione, informazione, formazione: l'esperienza in tema di agenti chimici
  • Human Management System per la salute e sicurezza sul lavoro (HMS-SSL)
  • La comunicazione all'Inail del rischio assicurato: il progetto di revisione del quadro C della denuncia di esercizio
  • Comunicare il rischio (e la prevenzione) per evitare l'errore umano
  • Promuovere la cultura della sicurezza tra gli alunni della scuola primaria: il progetto "Napo per gli insegnanti"

III Sessione
La Contarp nel Polo salute e sicurezza

  • Modalità di accadimento degli infortuni: la denuncia al servizio della prevenzione e della protezione
  • Il contributo della Contarp Marche al sistema di prevenzione regionale
  • Genesi e sviluppo di un infortunio sul lavoro mortale plurimo. Riflessioni sulle condizioni di sicurezza
  • Infortuni in ambienti sospetti di inquinamento o confinati: un'azione congiunta a sostegno della prevenzione
  • MI.MO.SA. (metodo per implementare, misurare e organizzare la sicurezza in azienda)
  • Rischio da movimenti ripetuti: un esempio di valutazione integrata e condivisa tra soggetti pubblici (ASL, INAIL) e azienda

Poster

  • Le peculiarità dei cantieri di confine tra Italia e Francia: recepimento della Direttiva cantieri e ricadute operative
  • Gestione dei rischi da interferenze: un nuovo strumento operativo per le imprese
  • Garantire l'igiene degli impianti di climatizzazione: il nuovo accordo della Conferenza Stato Regioni come strumento d'ausilio ai datori di lavoro
  • Radiazioni ionizzanti: considerazioni tecniche sugli aspetti assicurativi e sul riconoscimento dei tumori professionali - le nuove linee guida
  • L'analisi avanzata dei dati incidentali e il centro studi CS&P
  • Sostanze e miscele pericolose: ricadute delle novità introdotte dal regolamento CLP sulla Direttiva Seveso
  • Lo studio del rischio da stress microclimatico nelle fonderie del distretto calzaturiero marchigiano
  • Infortuni, modelli organizzativi e decisionali: un caso inerente la costruzione di viadotti
  • Indagine sulla esposizione a radiazioni ionizzanti degli operatori sanitari
  • Il rischio da sovraccarico biomeccanico degli arti superiori in un intervento chirurgico con tecnica laparoscopica
  • Esposizione a silice libera cristallina durante la lavorazione di materiali lapidei artificiali
  • Flessibilità ed efficacia delle piattaforme informatiche dedicate alla formazione a distanza: il progetto SOFIA
  • Fattori di rischio per i lavoratori "non standard" correlabili a età, provenienza da altri paesi e tipologia contrattuale
  • Collaborazione tra INAIL e Azienda sanitaria locale di Potenza per la definizione medico legale e assicurativa di anomale esposizioni a fibre asbestosiche
  • La misura della scivolosità delle pavimentazioni e rischio di caduta sui luoghi di lavoro: risultati del progetto "MISP"
  • Valutazione dell'esposizione occupazionale ai campi magnetici statici in uso per la risonanza magnetica
  • IntERA - strumenti per la valutazione ergonomica degli ambienti di lavoro
  • Attività per la definizione dei valori di riferimento campani di cromo e nichel urinari e piombo ematico per la valutazione dell'esposizione professionale a questi metalli
  • Esperienza di formazione ad assistenti domiciliari: il progetto SERDOM
  • I modelli organizzativi di gestione della sicurezza nella cooperazione. Realizzazione di un modello SGSL e relative linee di indirizzo nel settore cooperativo vinicolo
  • La tutela della sicurezza del lavoro dei volontari: la sinergia tra Inail e UNPLI Piemonte
  • Informatori e rappresentanti: un approfondimento sugli infortuni
  • La movimentazione in sicurezza dei materiali lapidei sui piazzali della seconda lavorazione del marmo
  • Analisi statistica degli infortuni nelle attività di igiene urbana nelle aziende dei servizi ambientali e territoriali
  • Sinergie e cambiamenti culturali: le linee di indirizzo SGSL-R
  • Gestione degli spazi confinati negli impianti di incenerimento di rifiuti solidi urbani
  • Indagine sul fattore umano nelle industrie aeronautiche
  • Le buone pratiche per i lavoratori a rischio di esposizione a fibre di amianto nelle cave e nei laboratori di serpentino
  • Algoritmo per la valutazione oggettiva delle buone prassi
  • Il sito www.prevenzionecantieri.it: uno strumento per diffondere nel territorio nazionale le conoscenze sulla sicurezza nel settore edile
  • Utilizzo professionale di dispositivi di comunicazione operanti nel campo dell'altissima frequenza (cellulari, cordless, dispositivi di rice-trasmissione ad uso professionale)
  • Inail coinvolge i ragazzi delle scuole per diffondere le novità sugli agenti chimici pericolosi
  • Inail e le industrie cuneesi: una sinergia per la valutazione del rischio chimico
  • Comunicare il rischio: dagli aspetti legislativi ai principi della comunicazione
  • A Modena la sicurezza sul lavoro, in pratica
  • Uso e sinergie nell'applicazione dei flussi informativi nel campo tecnico e loro ricadute prevenzionali
  • Le schede tecniche come modello per la rappresentazione dei cicli tecnologici

Aggiungi un commento alla notizia





CONTATTACI


Chiamaci allo 0424 38 26 38
o compila il box a lato, ti daremo tutte le
informazioni di cui hai bisogno.