12 mag 2023

575 visite


Iscriviti alla Newsletter Aliseo


Rimani aggiornato sulle ultime novità!


ISCRIVITI QUI



INAIL | Dinamiche infortunistiche e fattori di rischio nell’industria alimentare: ultimo aggiornamento




Inail, in data 27 aprile 2023, aggiorna la scheda di approfondimento sugli infortuni gravi e/o mortali nel settore dell’industria alimentare.  Nello specifico si vanno a delineare le modalità di accadimento degli infortuni, descrivendo poi le principali misure di protezione e prevenzione per ridurre l’indice di rischio infortuni nei luoghi di lavoro.

L’analisi delle dinamiche infortunistiche registrate nella banca dati del sistema Infor.Mo, rispetto a 168 infortuni gravi e/o mortali, ha permesso di delineare 309 fattori di rischio secondo anche la categoria di appartenenza.  

Fattori di rischio e modalità di accadimento infortuni gravi e/o mortali

Per quanto riguarda le modalità di accadimento degli infortuni gravi o mortali, gli aspetti procedurali, ovvero le attività dell’infortunato e le attività dei terzi, sono al primo posto con il 49,9%. Seguono con il 42% le sequenze operative scorrete o l’uso scorretto di attrezzature dato da pratiche abitudinarie, con il 39,5% le azioni estemporanee e, per finire, con il 14%, troviamo la carenza di informazioni, formazione e addestramento.

Nello specifico, le modalità di accadimento degli infortuni registrate sono:

  • Accessi con impianti e macchine in funzione
  • Mancata riattivazione e riposizionamento delle protezioni di sicurezza successive all’intervento di macchine e impianti
  • Accensione e/o riavvio dei cicli produttivi senza essersi assicurati e aver verificato la non presenza di altri lavoratori
  • Errori di manovra, di sollevamento e di trasporto
  • Mancata attivazione delle misure di sicurezza durante la manutenzione di macchine
  • Mancanza di protezioni mobili, sensibili e/o fisse come microinterruttori, griglie, barriere, tasti di emergenza, ecc…
  • Caduta di materiale dall’alto
  • Spazi di manovra inadeguati con l’assenza di cartellonistica
  • Problematiche dei sistemi di aspirazione e ventilazione
  • Mancanza di DPI come grembiuli, guanti e sistemi di protezione delle vie respiratorie

Misure protettive e preventive

Tra le cause di infortunio, sono emerse le procedure collegate alle attività lavorative che se svolte in sicurezza, costituiscono una delle principali misure di prevenzione da adottare. Ciò implica di conseguenza un’adeguata informazione, formazione e addestramento. La supervisione e la vigilanza di tali attività sono estremamente importanti per prevenire l’insorgenza di procedure e abitudini scorrette.

Per quanto riguarda l’uso di macchinari e attrezzature è essenziale assicurarsi che vengano utilizzate in un luogo adeguato alle loro dimensioni e dotazioni di impianti. L’uso di queste deve essere conforme alle istruzioni del fabbricante e verificare l’utilizzo corretto nelle modalità previste dal manuale di manutenzione e di uso. Qualsiasi utilizzo differente rispetto a quest’ultimo deve essere vietato. Infine, attrezzature e macchine devono essere soggette a controlli periodici e l’eventuale manutenzione garantendo il regolare funzionamento.

In caso di malfunzionamento della macchina o dell’attrezzatura o in caso di incidente, è fondamentale seguire le procedure di emergenza definite e comunicate precedentemente dal proprio responsabile come l’arresto e l’isolamento della macchina e l’allontanamento del lavoratore dall’area di lavoro. L’utilizzo dei DPI dovrà essere adeguato ai rischi, tenendo conto anche delle esigenze di salute ed ergonomiche del lavoratore.

Per limitare le principali modalità di infortunio come il contatto di parti meccaniche in movimento è essenziale proteggere queste aree con dispositivi di sicurezza interbloccati o barriere fisiche. Inoltre, è necessario posizionare la cartellonistica adeguata indicando il divieto di rimuovere le protezioni e indicare la presenza di parti meccaniche in movimento.

Per la prevenzione della fuoriuscita e/o contatto con fumi, gas e liquidi definiti pericolosi è fondamentale l’utilizzo di barriere fisiche e sistemi di ventilazione e aspirazione localizzata, oltre che fornire e controllare il corretto utilizzo dell’equipaggiamento di protezione individuale.

 

DOCUMENTI DISPONIBILI:

INAIL - Documento sui fattori di rischo e modalità di accreditamento infortuni gravi e/o mortali

 

Aggiungi un commento alla notizia





CONTATTACI


Chiamaci allo 0424 38 26 38
o compila il box a lato, ti daremo tutte le
informazioni di cui hai bisogno.





Together for safety necsi group