24 lug 2023

672 visite


Iscriviti alla Newsletter Aliseo


Rimani aggiornato sulle ultime novità!


ISCRIVITI QUI



OMS | Nuovo indicatore per il monitoraggio del tasso di mortalità da malattie professionali




Il 1° giugno è stato pubblicato nel Bulletin of the World Health Organization il nuovo indicatore che è in grado di monitorare il tasso di mortalità causato da malattie professionali. Tale indicatore è nato dopo uno studio approfondito dei dati del 2016 relativi alle malattie e agli infortuni sul lavoro, da parte dell’Organizzazione Mondiale della Sanità e l’Organizzazione internazionale del lavoro. Dai dati emerge che di 1,9 milioni di decessi sono causati da fattori di rischio occupazionali e che 1,5 milioni (81%) sono dovuti a malattie professionali.

Nella realizzazione di questo indicatore, un ruolo fondamentale è stato svolto da Inail che ha contribuito con il suo studio e i suoi dati. Il sistema italiano dimostra, così, una particolare sensibilità verso temi cruciali come la salute e la sicurezza sul lavoro. Inoltre, la consapevolezza su questo tema contribuisce a consolidare il sistema assicurativo nazionale e l’utilizzo del nuovo indicatore permette di stimare il segmento occupazionale del carico di malattia.

L’indicatore è presente anche nell’applicazione dell’Organizzazione Mondiale della Sanità il quale è rappresentato con una mappa interattiva in cui per ogni paese viene rilevato il tasso di rischio per 100.000 abitanti, poi distinto attraverso vari parametri come i vari rischi di fattore occupazionale, le cause, le fasce d’età e il genere.

In conclusione, l’obiettivo dell’indicatore è, oltre a tenere monitorati i dati, anche quello di sensibilizzare maggiormente la sicurezza nel luogo di lavoro e promuovere la ricerca in modo che si possano prevenire le malattie.

Aggiungi un commento alla notizia





CONTATTACI


Chiamaci allo 0424 38 26 38
o compila il box a lato, ti daremo tutte le
informazioni di cui hai bisogno.





Together for safety necsi group