29 gen 2019

299 visite


Iscriviti alla Newsletter Aliseo


Rimani aggiornato sulle ultime novità!


ISCRIVITI QUI



ISPETTORATO DEL LAVORO | Approfondimento sulla maggiorazione delle sanzioni




In seguito alla pubblicazione della Legge di Bilancio 2019 si è parlato molto delle modifiche relative all'apparato sanzionatorio in materia di lavoro e legislazione sociale.

Per questo motivo, e per dare una corretta interpretazione della legge, l'Ispettorato Nazionale del Lavoro, facendo seguito al suo compito di dare soluzioni alle problematiche interpretative relativamente all'applicazione delle normative di riferimento, va a fornire, tramite la Circolare 2/01/2019 un orientamento ispettivo in questo ambito.

La maggiorazione degli importi sanzionatori – spiega l'INL – è previsto per le violazioni che incidono più di altre sulla tutela degli interessi e della dignità dei lavoratori.

In particolar modo l'aumento stabilito è di due tipologie:

  • 20% degli importi previsti da:
    • maxisanzione per il lavoro nero (Decreto-legge 12/2002)
    • sanzioni per le condotte interpositorie (Decreto-legge 276/2003)
    • sanzioni che puniscono le violazioni degli obblighi amministrativi connessi alle procedure di distacco transnazionale (D.lgs 136/2016);
    • sanzioni che puniscono le violazioni degli obblighi in materia di durata massima dell'orario di lavoro, riposo settimanale, ferie e riposo giornaliero (D.Lgs. 66/2003)
    • Probabili maggiorazioni di questo calibro potranno essere applicate per violazioni delle altre disposizioni in materia di lavoro e legislazione sociale individuate con decreto del Ministro del Lavoro e delle politiche Sociali.

 

  • 10% degli importi delle sanzioni relative alla violazione delle disposizioni del D.Lgs 81/2008

 

Si specifica inoltre, che nel caso in qui il datore di lavoro, nei tre anni precedenti, sia stato destinatario di sanzioni amministrativi o penali di medesimi illeciti, le maggiorazioni saranno raddoppiate e che le maggiorazioni prescindono dall'organo di vigilanza che ha irrogato la sanzione.

Aggiungi un commento alla notizia





CONTATTACI


Chiamaci allo 0424 38 26 38
o compila il box a lato, ti daremo tutte le
informazioni di cui hai bisogno.