Valutazione rischio ATEX

Rischio ATEX

DALLA GESTIONE DEL RISCHIO
ESPLOSIONE ALL'ADEGUAMENTO
DI MACCHINE E IMPIANTI IN ZONE ATEX

Placeholder

IL SERVIZIO

La classificazione delle zone segue le indicazioni fornite da CEI EN 60079-10-1:2016 (GAS e vapori infiammabili) e CEI EN 60079-10-2:2016 (polveri e fibre combustibili) o da norme tecniche specifiche (carrelli elevatori, forni di essicazione, cabine di verniciatura, ...).

L'analisi del rischio sarà effettuata seguendo le indicazioni contenute nelle Norme EN ISO 12100, EN 1127-1 e seguendo il metodo elaborato sulla base delle linee guida stabilite dal progetto "RASE 2000 Risk Assessment of Unit Operation and Equipment for Use in Potentially Explosive Atmospheres" (EU Project No: SMT4-CT97-2169, Commissione Europea, 2000) definito da cinque organismi notificati ai sensi della Direttiva ATEX 2014/34/ UE, all'interno di un programma della Commissione Europea relativo alle attività CEN di standardizzazione.

Il servizio è aggiornato alle disposizioni del D.Lgs n. 81/2008, "Testo Unico Sicurezza".


1) Classificazione delle zone ATEX

  • Classificazione delle zone con pericolo di esplosione di gas, liquidi infiammabili e polveri combustibili secondo EN 60079-10-1/2;
  • Classificazione delle zone su impianti esistenti o su impianti in fase di progettazione.

2) Supporto per analisi polveri

  • Assistenza per determinazione, tramite prove di laboratorio, dei parametri di innesco ed esplosione di polveri e gas presenti in azienda.

3) Valutazione del rischio ATEX

  • Predisposizione del documento sulla protezione contro le esplosioni;
  • Analisi del rischio "Risk Assesment" su macchine e impianti;
  • Definizione dei piani di adeguamento in ambito tecnico ed organizzativo;
  • Verifica dei requisiti minimi del D.lgs. 81/2008 allegato L.

4) Istruzioni operative

  • Stesura di istruzioni operative per la corretta gestione di attività quali, ad esempio, la messa a terra dei sistemi di stoccaggio (IBC, container, cisterne), trasporto e travaso di liquidi infiammabili o polveri combustibili, l'accesso alle aree classificate; lo stoccaggio di liquidi infiammabili e polveri combustibili, la rimozione in sicurezza dei depositi/strati di polvere combustibile, le attività di manutenzione in aree classificate, ...

5) Censimento

  • Censimento e creazione di un database dei componenti elettrici e meccanici installati in zone con pericolo di esplosione;
  • Analisi dei dati di marcatura, dichiarazione CE e certificazioni ATEX;
  • Verifica delle conformità alle zone classificate di tutti i componenti installati;
  • Analisi del rischio di innesco di tutte le apparecchiature installate prima del 2003.

6) Verifica barriere a sicurezza intrinseca

  • Analisi dei dati in entrata (marca e modello delle barriere utilizzate, tipologia e formazione dei cavi utilizzati, marca e modelli dei sensori utilizzati in area ATEX);
  • Ricerca dei dati necessari per esecuzione dei calcoli (datasheet) dei componenti utilizzati. Stesura relazione e calcolo coordinamento.

7) Piano di miglioramento

  • Individuazione interventi di adeguamento sulle apparecchiature non conformi;
  • Progettazione e realizzazione soluzioni integrate in ambito ATEX su impianti meccanici, elettrici/elettronici (logiche di sicurezza);
  • Indicazione delle misure tecniche/organizzative per riduzione del livello di rischio.

8) Formazione

  • Formazione a lavoratori, preposti, manutentori e personale tecnico su direttive e standard;
  • Formazione "Custom" del personale esposto al rischio esplosione sulla base delle zone e dei rischi presenti.










Cerchi un partner di fiducia per effettuare interventi di adeguamento in zone ATEX?

La direttiva europea 99/92/CE (ATEX 137) fissa le prescrizioni minime per il miglioramento della tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori che possono essere esposti al rischio di atmosfere esplosive (in vigore dal 10/09/2003 con il D.Lgs 233 e successivamente integrata nel D.Lgs 81/2008).

Di fatto, il datore di lavoro è obbligato ad effettuare la valutazione del rischio esplosione e adeguare il parco impianti e attrezzature.


L'esperienza acquisita nella classificazione dei luoghi con pericolo di esplosione e nella progettazione delle misure di adeguamento impiantistico consente a Necsi Engineering S.r.l., azienda del Gruppo Necsi, di offrire un servizio integrato di progettazione e realizzazione degli interventi di adeguamento normativo in ambito ATEX con interventi su impianti meccanici (aspirazioni, impianti tecnologici...), elettrici/elettronici e logiche di sicurezza, garantendo sempre la rispondenza agli standard applicabili.

Necsi Engineering S.r.l. è il tuo partner di fiducia per:

  • Impianti di rilevazione miscele esplosive
  • Impianti di estrazione e filtrazione
  • Impianti elettrici per zone classificate ATEX


CONTATTACI


Chiamaci allo 0424 38 26 38
o compila il box a lato, ti daremo tutte le
informazioni di cui hai bisogno.