ALISEO NEWS, L'INFORMAZIONE TECNICA GRATUITA



Malattie amianto correlate: in Europa a rischio una persona su tre

Un rapporto dell'Oms sottolinea che circa la metà di tutti i decessi per cancro sviluppato sul posto di lavoro è causata dalla fibra killer. A rischio sono soprattutto gli abitanti dei 16 Paesi che non l'hanno ancora messa al bando, ma l'esposizione continua anche negli Stati in cui il divieto è già in vigore.


Asfaltatori: profili di rischio nei comparti produttivi dell'artigianato, delle piccole e medie industrie e pubblici esercizi

La pubblicazione INAIL intende fornire informazioni e dati di supporto al processo di valutazione e gestione dei rischi nelle piccole e medie imprese (PMI) del Comparto "Asfaltatori" che rientra formalmente nel più vasto settore dei lavori edili.


Linee guida per l'applicazione dei requisiti di conformità e valutazione del rischio delle attrezzature di lavoro

L'AUSL di Piacenza ha pubblicato le linee guida per l'applicazione del D.Lgs. 81/08 n. 05 "Requisiti di conformità e valutazione del rischio delle attrezzature" Titolo III Capo I D.Lgs. 81/08. Nelle Linee Guida si focalizzano gli obblighi del datore di lavoro in tema di Valutazione del Rischio e dei relativi adempimenti documentali.


Procedure operative per la prevenzione del rischio da esposizione a ROA per cappe sterili e lampade germicide

Nel sito del PAF (Portale Agenti Fisici) sono disponibili le procedure operative per la prevenzione del rischio da esposizione a Radiazioni Ottiche Artificiali per cappe sterili e lampade germicide.


Software gratuito per la valutazione del rischio ROA da lampade ad alogeni metallici

È stata pubblicata, ed è disponibile sul PAF, una procedura software che consente di valutare il rischio da esposizione a radiazioni ottiche artificiali in presenza di sistemi l’illuminazione generale ad alogenuri metallici, siano essi per uffici o per ambienti di dimensioni maggiori come capannoni industriali.


CONVEGNO GRATUITO Rischio chimico: sei pronto per la scadenza del 1 giugno 2015?

NECSI organizza un ciclo di 4 seminari gratuiti, rivolti alle aziende, sulle importanti novità introdotte dai regolamenti europei REACH e CLP che cambiano in modo significativo le modalità di valutazione e gestione del rischio da agenti chimici.


Rischio chimico, dal 1° giugno 2015 nuove regole Reach e CLP: possono coesistere nuove SdS e vecchie valutazioni dei rischi?

Dal 1° giugno 2015 tutti i produttori, miscelatori, ed utilizzatori dovranno confrontarsi con le nuove classificazioni di tutte le miscele: il Regolamento CLP relativo a classificazione, etichettatura e imballaggio degli agenti chimici sarà la sola normativa vigente sull'argomento (già obbligatoria per le sostanze pure dal 01/12/2012).


Rischio chimico nei siti contaminati: il manuale INAIL che aiuta a identificarlo e prevenirlo

La pubblicazione, realizzata dai ricercatori del Dit Inail, offre tutti gli strumenti necessari per operare in massima sicurezza anche in presenza di sostanze inquinanti nel terreno o nella falda acquifera. Un problema, sottolinea la coordinatrice del progetto, rispetto al quale molte aziende sono ancora poco sensibili.


Dalla valutazione alla gestione del rischio: strategie per la salute e la sicurezza sul lavoro

Nel corso dell'8° seminario della Contarp sono state presentate diverse iniziative ed esperienze riguardanti la valutazione dei rischi, le buone prassi, la comunicazione e le collaborazioni nell'ambito del Polo della salute e sicurezza, come contributo della Consulenza alle attività dell'Istituto per la realizzazione di un concreto e continuo miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza sul lavoro.


Come valutare il rischio da atmosfere esplosive all'interno delle carrozzerie

Nelle attività di riparazione di carrozzerie di autoveicoli, vengono utilizzati prodotti vernicianti intesi come sostanze/preparati chimici, denominati: tinte, fondi, trasparenti, stucchi, additivi, ecc. e, seppur limitatamente, solventi infiammabili puri. L'ASL di Milano ha pubblicato un Quaderno Tecnico utile per valutare il rischio da atmosfere esplosive all'interno delle carrozzerie.