ALISEO NEWS, L'INFORMAZIONE TECNICA GRATUITA



SENTENZA | Omicidio colposo per gli infortuni causati dalla mancanza di strumenti di sicurezza

La Cassazione ha stabilito che il datore di lavoro risponde dell'infortunio mortale occorso ad un dipendente, se questi non ha a disposizione lo strumentario di sicurezza necessario a prevenire eventi lesivi che possono occorrere durante l'attività lavorativa.


SENTENZA | Infortunio in itinere e tragitto

Il Consiglio di Stato ha accolto il ricorso di un'insegnante alla quale il TAR della Puglia aveva negato il riconoscimento di un infortunio accaduto nel tragitto casa-lavoro come dipendente da "causa di servizio".


SENTENZA | Per il Tar l'autocertificazione non e' sufficiente a dimostrare il possesso dei requisiti

Il Tar Veneto ha stabilito che la società concorrente che non presenti la dichiarazione comprovante il possesso dei requisiti viene esclusa dall'assegnazione del punteggio relativo, in quanto la sola autodichiarazione della società partecipante non è sufficiente alla commissione per verificare le dichiarazioni rese.


SENTENZA | Apparecchi di protezione amovibili, dispositivi di blocco e tutela del rischio generico

Il DPR n. 547/55 dispone che gli apparecchi di protezione amovibili degli organi lavoratori, delle zone di operazione e degli altri organi pericolosi delle macchine, devono essere provvisti di un DISPOSITIVO DI BLOCCO per eliminare un rischio grave e specifico.


SENTENZA | Sanzionabili emissioni di rumore entro i limiti, se superano la normale tollerabilita'

Sanzionato penalmente un proprietario di impianti di climatizzazione di attività professionali così rumorosi da arrecare disturbo al riposo delle persone, nonostante le emissioni fossero nei termini di legge.


SENTENZA | L'appaltatore ha l'obbligo di garantire la sicurezza del cantiere anche dopo la realizzazione dei lavori

La responsabilità dei lavori, qualora l'appaltatore delle opere conservi il controllo della zona, non si limita solamente al periodo di esecuzione delle opere appaltate, ma si estende anche per tutta la fase di controllo.


SENTENZA | Il datore e' responsabile del comportamento

La Corte di Cassazione ha accolto il ricorso di una dipendente dell'Anmil, l'Associazione nazionale mutilati e invalidi del lavoro, che aveva presentato le dimissioni senza preavviso per reazione al trattamento vessatorio, usatole dal presidente dell'associazione e che richiedeva un'indennità sostitutiva del preavviso all'associazione.


L'insalubrita' di un'industria va sempre accertata

Il TAR del Veneto ha annullato il decreto del Comune di Cortina d'Ampezzo che aveva definito una ditta "insalubre di I classe" per il fatto che in essa si svolgesse "verniciatura a fuoco con vernici a solvente organico", senza aver eseguito i relativi controlli.


SENTENZA | Il datore di lavoro non e' responsabile per il comportamento abnorme del dipendente

Il datore di lavoro è responsabile ordinariamente per gli infortuni sul lavoro del proprio dipendente che si verifichino qualora venga osservato il procedimento lavorativo tipico ed il lavoratore si attenga alle direttive ricevute, salvo il caso fortuito.


SENTENZA | Piu' responsabilita' nei confronti di apprendisti

Sicurezza del lavoro: responsabilità maggiori nei confronti di apprendisti Nel caso di un lavoratore giovane e professionalmente inesperto, quale può essere un apprendista, addetto ad attività particolarmente pericolose, il dovere di sicurezza a carico del Datore di lavoro è particolarmente forte.